Fernet Gancia

Categoria: liquore d’erbe

Zona di produzione: Canelli - Cantine Storiche di Casa Gancia

Grado alcolico: 40% vol.

Caratteristiche organolettiche
Visive: marrone intenso.
Olfattive: profumo speziato, gradevolmente persistente con sentori diversi dati dalle varie essenze in esso contenute.
Gustative: eccellente struttura, sapore intenso e deciso. Grazie al gusto asciutto e pulito, dà vita ad una sorprendente e inattesa associazione.

Abbinamenti: consigliato come fine pasto, da gustare liscio, con ghiaccio o come correttivo nel caffè.

Notizie utili:
Proprietà delle principali erbe che danno origine all’estratto:
Aloe: antiossidante, sorgente naturale di moltissimi ed importanti elementi nutritivi, ha effetto rivitalizzante
Mirra: dalle proprietà antinfiammatorie, antisettiche ed antibatteriche
Liquirizia nera: dalle proprietà sedative ed antinfiammatorie
Rabarbaro: tonico e dupurativo
Camomilla: pianta medicinale largamente diffusa, utilizzata in particolare contro gli spasmi, problemi digestivi e disturbi del sonno
Genziana: pianta che cresce in montagna, fino ai 2.500 metri di altitudine, dai meravigliosi fiori con tonalità che vanno dal giallo al violetto fino al blu intenso. Le sua radici contengono sostanze amare che stimolano la digestione, dona beneficio in caso di stati influenzali, stanchezza fisica e mentale.
Zeodaria: pianta officinale che migliora la funzionalità digestiva.

Curiosità: Casa Gancia ha riscoperto un’antica ricetta risalente ad inizio Ottocento, che racchiude i segreti di un prodotto unico. Liquore amaro, realizzato artigianalmente, pluripremiato nella storia della nostra azienda: 21 Diplomi d’onore e 17 Medaglie d’oro.
Assaporare questo elisir d’altri tempi evoca nella mente ricordi lontani, immagini di vita familiare: un passato che ritorna, che lega le generazioni.
Considerato da sempre il digestivo per eccellenza viene generalmente servito a fine pasto, a temperatura ambiente, nei classici bicchierini con fondo spesso e pesante.
Specialmente in inverno il fernet può essere scaldato, aromatizzato con scorze di limone o arancio e consumato a piccoli sorsi; è possibile inoltre aggiungere, a proprio piacere, uno/due cucchiaini di zucchero e acqua calda.
Nuove modalità di consumo stanno emergendo, soprattutto tra le nuove generazioni, per questo prodotto che pare non avere età. Sempre più il fernet viene consumato freddo, con l’aggiunta di ghiacchio e foglie di menta, oppure allungato con soda.
All’estero le modalità di consumo più innovative sono con Ginger Ale o con Coca Cola.
Pare che l’ultima tendenza, molto in voga in Argentina, sia il cocktail “Fernet con Coca”, titolo anche di una canzone. Ecco la ricetta di questo cocktail, semplice ed efficace: 1/3 di Fernet , 2/3 di Coca Cola, ghiaccio.
Non è necessario mischiare. Servire in un bicchiere da Cocktail.
Secondo la tradizione, Fernet deriverebbe dalla locuzione milanese “fer” cioè ferro e “net”, pulito: si chiamava proprio fer net lo strumento utilizzato per mescolare le infusioni nei pentoloni di rame.
FERNET GANCIA: Un prodotto che attraverso il racconto della propria storia riesce a rimanere in contatto con le nuove generazioni.

Informazioni aggiuntive